Importazione illegale

IMPORTAZIONE ILLEGALE

La realtà che si nasconde dietro questo genere di commercio è fatta di gente senza scrupoli che vive in paesi dove i 60 Euro che vengono pagati per un cucciolo sono una cifra ragguardevole e che non hanno nessuna remora a far partorire cagnoline più o meno sane, cedendone poi i prodotti agli esportatori.

I cuccioli in questione hanno spesso meno di 40 giorni, non sono mai stati svermati e vaccinati e vengono trasportati a centinaia sui camion per tragitti di 18/24 ore che trascorrono in condizioni terribili senza né cibo né acqua.
Le condizioni del trasporto fanno sì che anche un solo cucciolo ammalato contagi tutti gli altri, spesso all'arrivo il tasso di mortalità raggiunge livelli impensabili e i soggetti ancora vivi sono destinati a sviluppare nei giorni seguenti varie patologie quali gastroenterite da parvovirus e da coronavirus, cimurro, coccidiosi etc.
Con l'apertura delle frontiere è venuto a mancare anche il (minimo) controllo che veniva esercitato alle dogane.

Tenete anche presente che
AL MOMENTO ATTUALE PER IMPORTARE UN CUCCIOLO IN ITALIA E' OBBLIGATORIO CHE ABBIA ALMENO 3 MESI DI VITA E SIA STATO VACCINATO CONTRO LA RABBIA DA ALMENO 3 SETTIMANE.
Quindi il cucciolo al momento del suo arrivo in Italia avrebbe quasi 4 mesi.
A questa età un Westie pesa quasi 4 chili, un cane di razza di grande mole potrebbe pesare tra i 10 ed i 15 chili. E' facilmente comprensibile che non si tratta più di batuffoli che fanno tanta tenerezza quando ci guardano dalla vetrina del negozio! E' imperativo per chi importa e mette in vendita questi cuccioli che i soggetti arrivino qui con età largamente inferiore ai 4 mesi, quindi ancora con l'aspetto di neonati.

Spero di avervi scoraggiati a sufficienza dall'effettuare l'acquisto del cucciolo in posti simili, se così non fosse parlatene con un veterinario e visitate i link che trovate qui di seguito.

Video TV della Svizzera Italiana
Mentecritica l'orrore è in vetrina
Corriere della Sera
LAV

RICORDATEVI CHE ACQUISTANDO QUESTI CUCCIOLI VI RENDETE COMPLICI DI UN INFAME COMMERCIO E NON DITE "NON LO SAPEVO" PERCHE' ORAMAI DA ANNI SE NE PARLA DIFFUSAMENTE SIA SULLA STAMPA CHE IN TELEVISIONE



Torna indietro
Torna alla Home Page